Politica

di Anna Maria De Luca

La bambina rossa a destra (le persone che si sono sacrificate per la patria), sfuma nell'"altrove" bianco dove nasce l'anima della democrazia (la farfalla verde) che spicca il suo primo volo il 2 giugno, lasciandosi alle spalle i muri delle fucilazioni. Il bianco è il cuore della nostra bandiera, tra il rosso del sangue speso e il verde del futuro: è il colore dell'anima, il luogo della trasformazione e della rinascita. In quel bianco ci sono le anime di chi ci ha permesso di essere oggi ciò che siamo, è l' "altrove" degli ideali che hanno fatto nascere la democrazia: una farfalla verde che, anche se ferita, riesce a volare grazie al bianco che la anima.

31-05-2020
Autore: Anna Maria De Luca
Dirigente scolastico
Giornalista; a livello internazionale si occupa da anni di diritti umani e di sistema turismo
Pittrice

 di Camillo della Nebbia

Le abbiamo ammirate per tutta la  settimana sui cieli della nostra amata Italia, con la loro inimitabile e tradizionale scia verde, bianca e rossa, sono le “Frecce Tricolori” dell’Aeronautica Militare italiana. Per la prima volta, da quando sono nate, (a Rivolto, il 1° luglio 1960 viene ufficialmente costituito il 313° Gruppo Addestramento Acrobatico) le Frecce Tricolori, hanno sorpreso gli italiani, in occasione del 25 aprile, quando più volte hanno sorvolato una Roma ancora deserta a causa del lock down in atto. Il primo passaggio sull'Altare della Patria poco dopo le 15, per rendere il dovuto omaggio al Milite Ignoto.

 

30-05-2020
Autore: Camillo della Nebbia
Giornalista

Maurizio Gentilini 

La festa nazionale del 25 aprile nasce ufficialmente con la Legge numero 260 del 27 maggio 1949, presentata dal V governo De Gasperi, che stabilisce il giorno festivo ricordato come «Anniversario della Liberazione». Una ricorrenza - a 75 anni da quegli eventi - che mai come quest'anno potrà essere riletta e rimeditata in chiave di unità nazionale e di recupero della memoria civile.

19-04-2020
Autore: Maurizio Gentilini
- Segretario dell'Associazione Nazionale Partigiani Cristiani

Antonella Marzario

Nello scorso mese di gennaio 2020 hanno iniziato a circolare notizie su un misterioso virus influenzale che si stava diffondendo a Whuan, Cina.

17-04-2020
Autore: Antonella Marzario
Commissario della Polizia di Stato

di Annita Sciacovelli
A tre settimane dall'inizio del conflitto armato tra Russia e Ucraina sono sempre più incisivi e intensi gli attacchi informatici, tanto da portare gli analisti a configurare un nuovo e complesso tipo di guerra che vede i combattenti in prima linea sia con le armi convenzionali sia con i computer.
Di certo è la prima guerra che sta coinvolgendo il cyber spazio, che è il quinto dominio operativo militare, e nel quale i russi stanno implementando la c.d. ‘dottrina Gerasimov’, dal nome del Generale (capo di stato maggiore delle forze armate russe) che l’ha elaborata. È una strategia di ‘guerra ibrida’ in cui si combinano gli attacchi militari, tecnologici, diplomatici, economici e di informazione per raggiungere obiettivi militari strategici. Attualmente, vengono attuate operazioni cyber offensive e operazioni c.d. di influenza per demoralizzare e confondere il popolo ucraino e gli avversari occidentali.

Dal canto suo, anche la linea difensiva del governo ucraino si avvale del cyberspazio che ha pubblicato un elenco di obiettivi informatici di siti di enti governativi russi e ha invitato gli hackers da tutto il mondo a costituire un 'esercito informatico', la ‘IT Army’, con il placet del centro NATO di Tallinn. Pare che vi abbiamo aderito 300.000 persone, senza escludere la presenza di hacker russi.

21-03-2022
Autore: Annita Sciacovelli
Docente di Diritto Internazionale - Univ. di Bari
Cybersecurity specialist

Sottocategorie

Questo sito utilizza cookie tecnici, google analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie. Se rifiuterai, nel tuo pieno diritto secondo la norma GDRP, la tua navigazione continuerà all'esterno del sito, Buon Navigazione Meridianoitalia.tv