Multithumb found errors on this page:

There was a problem loading image 'https://giphy.com/embed/dVuyBgq2z5gVBkFtDc'
There was a problem loading image 'https://giphy.com/embed/dVuyBgq2z5gVBkFtDc'
eparina450x200.png

di Romeo Giuseppe Lisciani e Corrado Cutrufo

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) da tempo ha inserito l’eparina nell’elenco dei farmaci essenziali riconoscendole il merito di farmaco nell’attività  anticoagulante . Somministrata  precocemente previene la formazione  dei trombi nei vasi sanguigni. Prevenendo  così gli effetti negativi della congestione polmonare. Questa sua capacità  è stata riconosciuta da  oltre 80 anni rientrando a pieno titolo nella profilassi e  terapia delle trombo embolie. 

La prima segnalazione dell’attività anticoagulante di questa sostanza risale al secondo decennio del 1900 (Doyon, 1912), anche se all’inizio questo effetto non fu attribuito ad una molecola specifica, bensì ad una “frazione anticoagulante” isolata dal fegato del cane (McLean, 1916). La purificazione della “frazione anticoagulante” è merito di Howell (1916), il quale le diede anche il nome attuale, eparina, alludendo alla sua origine dal fegato. Il suo potenziale clinico nella profilassi e nella cura delle trombo embolie venne definitivamente riconosciuto nel 1920, quando iniziò anche la sua produzione industriale (Mulloy et al., 2016).

In questi mesi, nei quali si è conclamata l’epidemia da COVID-19, è stato accertato che esisteva una percentuale oscillante tra il 15% ed il 19%, che sviluppava una sintomatologia grave, in alcuni casi mortale. In questi soggetti, a parte la polmonite interstiziale, i segni più marcati sono: l'insufficienza respiratoria acuta e la sepsi cioè infezione generalizzata (per una rassegna sull’argomento vedi Capuano, 2020; Wu and McGoogan, 2020). Inoltre è stato dimostrato che tra le cause della sequela di eventi responsabili dell’evoluzione “maligna” dell’infezione da coronavirusCOVID-19, è stata riconosciuta la formazione di trombi nei piccoli vasi, sia venosi che arteriosi e l’attivazione delle piastrine, cellule del sangue che aggregandosi danno inizio alla formazione di trombi. Sulla base di queste osservazioni, si è pensato che la somministrazione precoce di eparina, prevenendo la formazione di trombi nel microcircolo polmonare, abbia conseguentemente un effetto favorevole sulla congestione polmonare e l’insufficienza respiratoria acuta, ossia le cause principali delle morti da COVID-19. I risultati di studi clinici ad hoc hanno riportato una riduzione della mortalità nei malati gravi di COVID-19 (Bikdeli et al., 2020; Tang et al., 2020). Per questo motivo, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha raccomandato l’impiego di eparina nei malati di COVID-19 per la prevenzione delle tromboembolie.

L’eparina è un farmaco non comune, con diversi effetti biologici che, in aggiunta a quello antitrombotico, contribuiscono alla sua efficacia terapeutica nei pazienti COVID-19. In primo luogo, possiede una potente azione antinfiammatoria, ricollegabile alla capacità di bloccare l’attivazione di cellule che promuovono la reazione infiammatoria, come i mastociti, ed all’inibizione del rilascio di citochine pro-infiammatorie, come IL2, IL4, IL5, IL6 e tumor necrosis factor (TNFα). Il dVuyBgq2z5gVBkFtDcrilascio di citochine pro-infiammatorie è un importante fattore patogenetico nello sviluppo eparina 1dell’insufficienza respiratoria grave (SARS); la violenta reazione infiammatoria causata dal rilascio massiccio di questi mediatori o “cytokine storm”, può predisporre i pazienti ad eventi trombotici o tromboembolici, inclusa la coagulazione intravasale disseminata (Shi et al., 2020). Va inoltre aggiunto che l’eparina stabilizza la membrana delle cellule endoteliali dei vasi del microcircolo polmonare, limitando così il danno polmonare acuto causato dal COVID-19 (Mu et al., 2018). Un altro aspetto dell’infezione da COVID-19 pericoloso per la vita è la sepsi, causata dall’interazione negativa tra infiammazione e coagulazione intravasale (Mikkelsen et al.,.2013) Anche in questo caso, la potente azione antinfiammatoria ed antitrombotica dell’eparina ha un effetto favorevole, come mostrano gli studi clinici disponibili. (Li and Ma, 2017).

In conclusione, gli effetti biologici dell’eparina nell’infezione da COVID-19 non sono limitati alla sola attività anticoagulante, ma hanno diverse implicazioni terapeutiche, come :

  • l’effetto antinfiammatorio contribuisce ad abbassare i rischi di formazione di trombi a livello del micro circolo polmonare;
  • l’inibizione del rilascio di citochine pro infiammatorie attenua gli effetti della tempesta citokinica e, quindi, previene lo sviluppo della sindrome tromboembolica e della trombosi vascolare disseminata.
  • l’effetto anti trombotico e l’inibizione della stasi circolatoria a livello polmonare, migliorano il quadro clinico della sepsi o infiammazione generalizzata .
  • Sulla base dei dati passati in rassegna, appare evidente che l’eparina si presenta come un farmaco versatile, con diverse attività farmacologiche tutte di grande utilità nel trattamento dei pazienti con COVID-19.

————————————————————————————————

Riferimenti bibliografici

- Bikdeli B, Madhavan MV, Jimenez D, Chuich T, Dreyfus I, Driggin E, Nigoghossian CD, Ageno W, Madjid M, Guo Y, Tang LV, Hu Y, Giri J, Cushman M, Quéré I, Dimakakos EP, Gibson CM, Lippi G, Favaloro EJ, Fareed J, Caprini JA, Tafur AJ, Burton JR, Francese DP, Wang EY, Falanga A, McLintock C, Hunt BJ, Spyropoulos AC, Barnes GD, Eikelboom JW, Weinberg I, Schulman S, Carrier M, Piazza G, Beckman JA, Steg PG, Stone GW, Rosenkranz S, Goldhaber SZ, Parikh SA, Monreal M, Krumholz HM, Konstantinides SV, Weitz JI, Lip GYH COVID-19 and Thrombotic or Thromboembolic Disease: Implications for Prevention, Antithrombotic Therapy, and Follow-up.

Journal of the American College of Cardiology, 2020

doi: https://doi.org/10.1016/j.jacc.2020.04.031. 

- Capuano A

Documento di indirizzo sull’uso degli anticoagulanti in pazienti COVID-19 ospedalizzati.

Società Italiana di Farmacologia, Unità di Crisi SIF su SARSCoV-2 15 aprile 2020

- Doyon M

Rapports du foie avec la coagulation du sang. Conditions de l’incoagulabilite du sang circulant.

J Physiolet Pathgen 14, 229, 1912 

- Howell HW

The new factors in blood coagulation - heparin and pro-antithrombin.

Am J Physiol, 47, 328–341, 1918

- Li X and Ma X

The role of heparin in sepsis: much more than just an anticoagulant

British Journal of Haematology, 179, 389–398, 2017 

- McLean J

The thromboplastic action of cephalin.

Am J Physiol 41:250–257, 1916 

- Mikkelsen ME, Shah CV, Meyer NJ, Gaieski DF, Lyon S, Miltiades AN,

The epidemiology of acute respiratory distress syndrome in patients presenting to the emergency department with severe sepsis.

- Shock, 40, 375–381, 2013

Mu S, Liu Y, Jiang J, DingR, Li X, Li X and Ma X

Unfractionated heparin ameliorates pulmonary microvascular endothelial barrier dysfunction via microtubule stabilization in acute lung injury

Respiratory Research, 19,220, 2018 

- Mulloy B, Hogwood J, Gray E, Lever R, and Page CP

Pharmacology of Heparin and Related Drugs

Pharmacol Rev, 68, 76–141, 2016

- Shi C, Wang C, Wang H, Yang C, Cai F, Zeng F, Cheng F, Liu Y, Zhou T, Deng B,Vlodavsky I,Li JP, Zhang Y

The potential of low molecular weight heparin to mitigate cytokines storm in severeCOVID-19patients: a retrospective clinical study https://doi.org/10.1016/j.jacc.2020.04.031.

- Tang N, Bai H, Chen X, Gong J, Li D, Sun Z.

Anticoagulant treatment is associated with decreased mortality in severe coronavirus disease 2019 patients with coagulopathy.

J Thromb Haemost, 2020 https://doi.org.10.1111/jth.14817

- Wu Z and McGoogan JM

Characteristic of and Important Lessons From the Coronavirus Disease 2019(COVID-19) Outbreak in China: Summary of a Report of 72 314 Cases From the Chinese Center for Disease Control and Prevention.

JAMA. Feb 24, .2020.

12-05-2020
Autore: prof Romeo Giuseppe Lisciani
Fac Farmacia La Sapienza RM consulente di regolatory affairs in R&D
Autore: prof Corrado Alberto Cutrufo
già Quadro Menarini Ricerche
meridianoitalia.tv

Questo sito utilizza cookie tecnici, google analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie. Se rifiuterai, nel tuo pieno diritto secondo la norma GDRP, la tua navigazione continuerà all'esterno del sito, Buon Navigazione Meridianoitalia.tv