Media TV

di Laura Caldara 

Il primo grado della saggezza è sapere tacere; il secondo è saper parlare poco e moderarsi nel discorso…” .

L’Abate Dinouart, nel suo trattato, pubblicato a Parigi nel 1771, “L’arte di tacere” (l’art de se taire), scrive di silenzio e del silenzio.

E penso proprio che ci abitueremo al silenzio del nuovo Presidente del Consiglio, Mario Draghi.

E’ quello che trapela nei corridoi di Palazzo Chigi, dai giornalisti politici che frequentano i palazzi del potere dove hanno già avvertito che l’aria che tira è completamente diversa: I retroscenisti che affollano quelle stanze, adeguatamente distanziati, dovranno essere capaci di leggere e interpretare i silenzi.

E come ha scritto, giustamente, Gianluca Comin su Formiche: “Per la prima volta a memoria di osservatori, l’assenza di qualsiasi anticipazione e gossip sui nomi e sul programma di governo è di per sé un argomento di discussione e di analisi, anche degli esperti. Uno stile-Draghi che, da un lato sta frustrando giornalisti, commentatori e leader politici che, per la prima volta, non hanno potuto esercitarsi con il negoziato su nomi e caselle, dall’altro ha già prodotto un dibattito tra gli esperti di comunicazione. Se in Italia, abituata ai rumorosi talk show e alla ridda di dichiarazioni, il silenzio come modalità di comunicazione politica è come uno shock del sistema, all’estero non è un atteggiamento nuovo, tanto da aver prodotto non pochi paper universitari di studio e analisi”.

27-04-2021
Autore: Laura Caldara
Esperta in leadership e comunicazione politica

di Francesco Renne

Martedì 09 febbraio 2021 dalle ore 16:00 alle ore 17:30 in diretta

09 febbraio 2021
ore 16.00 – 17.30
Milano – e learning in diretta su ZOOM, replica live su meridianoitalia.tv tramite youtube

Le specializzazioni nel mondo professionale continuano a far discutere. Sul fronte degli avvocati, è intervenuto un apposito provvedimento normativo che ha però suscitato delle opposizioni, anche istituzionali; sul fronte dei commercialisti, anche l’ultimo emendamento presentato non è stato approvato e, nonostante il tema sia fortemente voluto dall’attuale Consiglio Nazionale, permangono numerose opposizioni interne. Eppure, il mercato – e l’evoluzione dei servizi del cd. “terziario avanzato” – le richiede e, spesso, non “riconosce” le pur esistenti qualità ai professionisti generalisti. Nel dibattito “specializzazioni: opportunità o minaccia?”, organizzato da Milano PerCorsi, verrà affrontato lo scenario del futuro delle professioni – specificamente del commercialista – e si confronteranno le voci del “no” e del “pro”.

Relatori:
Prof. Mario Giaccone – Università degli Studi di Torino
Dott. Francesco Renne – Commercialista in Varese
Dott. Marco Tortolini – Commercialista in Viterbo
Dott. Renato Burigana – Commercialista in Roma e Presidente di Co.Ne.Pro


 

08-02-2021
Autore: Francesco M. Renne
Commercialista; faculty member, CUOA Business School

Moniti dalla incerta democrazia statunitense

di Franco Danieli

I barbari
“Sono quelli che osano, gli ostinati, i barbari, che porteranno avanti il mondo. E noi siamo barbari! E i veri imbecilli, populisti e demagoghi sono i giornalisti e gli intellettuali di regime, completamente asserviti ai grandi poteri. Trump ha mandato a fanc... tutti: massoni, grandi gruppi bancari, cinesi. Magari diventerà un
moderato. Lo vedo già che dirà: sì, l’ho detto, ma eravamo in campagna elettorale ecc.”
Beppe Grillo 2016

Il barbaro Trump, osannato da Grillo nel 2016, non è diventato un moderato e non sembra che abbia “portato avanti il mondo”, al contrario ha creato tensioni, rotture, divisioni, in primis nella società americana, anteponendo, soprattutto in questa ultima fase del suo quadriennio, gli interessi personali e di
clan al bene collettivo.

24-11-2020
Autore: Franco Danieli
già Viceministro agli Affari Esteri

di Federico Giannone

Il Corecom Lazio ha pubblicato una guida pratica alla Media Education espressamente rivolta ai genitori e scaricabile gratuitamente.

La notizia della bambina siciliana di 10 anni che ha perso la vita per essersi cimentata in una sfida scriteriata, un “challange” come lo definiscono gli adolescenti, lanciato dal social network Tik Tok, ha prepotentemente riportato al centro dell’attualità la necessità di un corretto approccio dei minori ai mass media.

In questo senso il Corecom Lazio, organo funzionale dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM) ed organo di consulenza e di gestione della Regione Lazio in materia di sistemi convenzionali o informatici delle telecomunicazioni e radiotelevisivo, opera da anni per diffondere un’educazione appropriata all’uso dei nuovi media da parte delle giovani generazioni promuovendo incontri molto partecipati nelle scuole laziali con esperti ed educatori che hanno dato ottimi risultati.

07-02-2021
Autore: Federico Giannone
Componente Corecom Lazio

di Gianni Lattanzio 

A 60 anni, il “villaggio globale” è in crisi. La magia della tecnologia in grado di annullare le distanze di spazio e di tempo non può più essere vista soltanto come tale, considerando la disinformazione e l’odio sui social. Papa Francesco avverte: “La connessione digitale non basta per gettare ponti, non è in grado di unire l’umanità”.

Lo studioso De Kerckhove, erede del massmediologo McLuhan che per primo parlò di global village, definisce quella che stiamo attraversando “una fase di transizione cupa come il Medioevo”. Emerge l’urgenza di un nuovo Umanesimo per non soccombere al determinismo tecnologico. E’ possibile a patto di non rinnegare il concetto di valori condivisi e il binomio complementare di diritti e di doveri. Sembrano concetti scontati in Occidente e, invece, sono proprio questi i baluardi che stanno venendo meno.

09-10-2020
Autore: Gianni Lattanzio 
Presidente Confassociazioni International

Sottocategorie

Questo sito utilizza cookie tecnici, google analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie. Se rifiuterai, nel tuo pieno diritto secondo la norma GDRP, la tua navigazione continuerà all'esterno del sito, Buon Navigazione Meridianoitalia.tv