Esteri&Difesa

Leggi tutto: Le guerre (per procura) con i droni

di Giuseppe Morabito

Il conflitto in Georgia aveva dimostrato, alla fine dell'ultimo decennio, che le forze armate russe erano in ritardo nell'area dei droni da combattimento, sia per quanto riguarda lo sviluppo dei sistemi sia per l'equipaggiamento delle sue forze.  La maggior parte di questi armamenti era stata progettata negli anni '80. Dieci anni dopo, prima il conflitto siriano, poi quello in Libia, hanno confermato che è in atto un’importante inversione di tendenza. Secondo dati resi noti dal Ministero della Difesa russo, Mosca ha dispiegato in Siria più di 70 droni tattici, di diversi modelli per le sue missioni belliche e altri sono stati testati lì per esplorare nuove procedure.

06-06-2020
Autore: Giuseppe Morabito
già Faculty Advisor and Senior Italian Representative presso il NATO Defense College di Roma (NDC)
Leggi tutto: Per una ripresa della politica estera italiana

di Emanuela Locci

La fragilità della politica estera italiana si è mostrata in modo pieno ed esaustivo in diversi momenti: dalla sostituzione in Libia da parte di francesi e turchi, solo per citare i maggiori artefici esterni del rovescio, fino alla recente vicenda legata al rapimento della giovane cooperante Silvia Romano.

17-05-2020
Autore: Emanuela Locci
Docente di storia del Mediterraneo, Università di Torino
Leggi tutto: La NATO passato, presente e futuro. Il ruolo nei conflitti e com’è percepita

di Emanuela Locci 

La NATO secondo la sua mission fu fondata circa settanta anni fa per garantire la libertà e la sicurezza dei Paesi membri attraverso mezzi politici e militari. Nel corso dei decenni gli scenari politici e geo strategici sono cambiati, con essi è cambiata anche la NATO? Come è oggi questo organismo internazionale? Quali sono le sue attività? Come è percepita dalle popolazioni e a quali nuove sfide si prepara?  Questi e ad altri interrogativi risponderemo con l’aiuto del Generale Giuseppe Morabito, NATO Defense College Foundation.

07-05-2020
Autore: Emanuela Locci
Docente di storia del Mediterraneo, Università di Torino
Leggi tutto: Israele: la Corte suprema blinda l'accordo, il governo giura il 13 maggio

di Clara Salpietro

Il tanto atteso verdetto della Corte suprema israeliana è arrivato nella serata di mercoledì 6 maggio e ha scongiurato il ritorno alle urne - il quarto - per i cittadini d'Israele. I giudici hanno stabilito che non vi sono giustificazioni legali per impedire a Benjamin Netanyahu, in stato di accusa, di ricoprire l'incarico di primo ministro. Approvato quindi l'accordo di coalizione tra Netanyahu, premier uscente e leader del Likud, e Benny Gantz, leader di Blue and White ed ex capo dell'esercito. Il nuovo governo presterà giuramento il 13 maggio.

07-05-2020
Autore: Clara Salpietro
Giornalista professionista, si occupa di Difesa e Geopolitica, è esperta di Medio Oriente e Balcani
Leggi tutto: Libia, non riuscirà neanche il Ramadan, dove non ha fatto effetto il covid-19.  Si continuerà a...

Giuseppe Morabito

Lo scorso anno a cavallo dei mesi di aprile e maggio, a Tripoli, si continuava a combattere nonostante il Ramadan.  Il portavoce del Generale Haftar, oppositore del governo riconosciuto dalla comunità internazionale del presidente Serraj, era comparso in un video per incitare le truppe alla guerra santa nel mese del digiuno dei musulmani.

22-04-2020
Autore: Giuseppe Morabito
Faculty Advisor and Senior Italian Representative presso il NATO Defense College di Roma (NDC)

Questo sito utilizza cookie tecnici, google analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie. Se rifiuterai, nel tuo pieno diritto secondo la norma GDRP, la tua navigazione continuerà all'esterno del sito, Buon Navigazione Meridianoitalia.tv