Economia

Conversazione con Franco Cioffi di Alessandro Mauriello

La pandemia e la crisi sanitaria, hanno messo in discussione  molti item del pensiero economico prevalente, nelle istituzioni decisionali globali inerenti le grandi scelte sulle  politiche di sviluppo.

Il Mercatismo del Washington Consensus,  ove le imprese erano un mero agente di profitto e massimizzazione nella nuova dimensione di sostenibilità e di responsabilità sociale di impresa divengono attori fondamentale dei processi di transizione ad un economia civile e verde

 Un ecosistema organizzato sull’etica della responsabilità civile, con un impatto importante sui territori, che ”come dimensione di luogo ricompone impresa e società” (P. Venturi, F. Zandonai)

Perciò oggi apriremo una riflessione con il dott. Francesco Cioffi, direttore della Scuola di Impresa Diffusa, consulente aziendale, formatore e manager di prossimità.

11-11-2021

Gianpiero Ruggiero 

 Per fare il punto sullo stato dell’arte del sistema ricerca e innovazione in Italia, non si può che partire dando uno sguardo d’insieme a 3 documenti programmatici del Governo: Il Programma Nazionale per la Ricerca 2021-2027; la legge di Bilancio 2020; il Piano di ripartenza (PNRR).

Cosa ci dicono in sintesi questi tre documenti?

Mi limito a delle brevi riflessioni su alcuni ambiti: governance, risorse, rete soggetti.

La governance – L’aver istituito presso il CIPESS la “Commissione per la ricerca”, con un rappresentate fiduciario di ogni ministero, lo considero uno strumento di coordinamento importante per l’attuazione delle politiche multilivello. Non dimentichiamo che il settore pubblico della ricerca soffre di una eccessiva frammentazione (si tratta di 14 enti vigilati dal MUR e di 6 enti vigilati da altri Ministeri). Questo non aiuta a far crescere il sistema nel suo complesso.

21-10-2021
Autore: Gianpiero Ruggiero
Esperto del CNR in valutazione e processi di innovazione

di Alessandro Mauriello

Il 22 settembre 2021, il mondo della cooperazione e dell’impresa sostenibile ha perduto un uomo importante, il dott. Adriano Turrini, cooperatore storico del sistema coop bolognese, già presidente di Coop Alleanza 3.0.

Originario di Crespellano Bologna nato il 15 novembre 1956, un importante percorso nel sistema mutualistico di Legacoop in tutte le sue articolazioni iniziato come dipendente di Coop Emilia Veneto, prima direttore e poi presidente di Coop Costruzioni, in Unipol, in Coop Adriatica, nei corpi intermedi come la Confederazione italiana Agricoltori.

In seguito presidente di Legacoop Bologna dal 1998 al 2004, esperienze diversificate nei settori cooperativi, e manageriali, protagonista della cooperazione bolognese e italiana, uomo attento ai valori del metodo di Rochdale del 1844, che ispirò la Società dei Probi Pionieri fondata da operai tessili e artigiani, per generare valore dalle loro miserie.

18-10-2021
Autore: Alessandro Mauriello
Associazione Koine’

CONVERSAZIONE CON IL PROF. MAURO CAPPELLO, DOCENTE IN POLITICHE EUROPEE PRESSO UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DELLA TUSCIA

di Alessandro Mauriello

Dopo la Conferenza sul futuro dell’Europa con la redazione di molte proposte interessanti per la riforma dei trattati da parte del Movimento federalista europeo, e dopo l’importante seminario di Ventotene per gli 80 anni del Manifesto con la presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ritorna fortemente nel dibattito politico, il tema del rilancio del progetto europeo, seguendo il sogno di Altiero Spinelli, Eugenio Colorni, Ernesto Rossi, Ursula Hirshmann, Ada Rossi. Lo faremo, ragionando sul Piano nazionale di ripresa e resilienza con il prof. Mauro Cappello, direttore scientifico del Corso “Next Generation EU e la figura del Recovery Plan Specialist” della Scuola di alta formazione Medio Adriatica, esperto in fondi strutturali , docente presso l’Università degli Studi della Tuscia, e consulente per la Commissione Europea.

14-10-2021
Autore: Alessandro Mauriello
Associazione Koine’

 di Marco de Feo,

Il Consiglio dei Ministri lo scorso 16 Settembre ha approvato all’unanimità un Decreto Legge, nr. 127 pubblicato in data 21/09/2021, per l'estensione dell’obbligo del Green Pass (GP) a tutti i lavoratori del comparto pubblico e privato.

A partire dal prossimo 15/10tutto il personale assunto in azienda, con qualsiasi tipologia di contratto, sarà tenuto a possedere ed esibire, a richiesta, il proprio GP o certificazione verde per l’accesso in ogni luogo di lavoro privato.

Si ricorda che, così come previsto dal Decreto, tali obblighi resteranno in vigore sino al 31/12/2021, definito dalla normativa attualmente in vigore, quale termine di cessazione dello stato di emergenza, salvo ulteriori proroghe.

02-10-2021
Autore: Marco de Feo
Avvocato

Sottocategorie

Questo sito utilizza cookie tecnici, google analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie. Se rifiuterai, nel tuo pieno diritto secondo la norma GDRP, la tua navigazione continuerà all'esterno del sito, Buon Navigazione Meridianoitalia.tv