Politica

Padre riformatore dell'Unione: una vita per l’Europa

di Mario Nardicchia

Conobbi Altiero Spinelli agli inizi del 1984 a Roma, nei pressi del Parlamento. Era nato nella Capitale il 31 agosto 1907 da una famiglia di buone condizioni economiche e culturali. Ancora giovane, aderì al Partito e diventò comunista («come si diventa prete, per un ideale necessario»-ripeteva spesso) e fu vicino ad Antonio Gramsci, cosa che gli procurò una condanna emessa dal tribunale speciale fascista a ben 16 anni di reclusione e di confino trascorsi per la maggior parte nei penitenziari sulle isole di Ponza e di Ventotene. La riflessione e lo studio in carcere lo portarono a troncare con l’ortodossia del PCI ed a pensare sempre più ad una federazione degli Stati europei.

18-05-2020
Autore: Mario Nardicchia
Preside Scuole associate Unesco e Commissario Governativo Scuole Italiane all'Estero, a riposo.

Dai rapporti tra Stato e Chiesa alle nuove sfide per la democrazia

Maurizio Gentilini 

Il recente e duro confronto intercorso tra Governo nazionale e Conferenza episcopale  italiana a proposito della riapertura al culto delle chiese ha portato sotto i riflettori il tema della complessità e delicatezza dei rapporti tra Stato e Chiesa, la cui regolamentazione – anche a livello costituzionale – è profondamente dipendente dal contenuto dei Patti lateranensi del 1929.

03-05-2020
Autore: Maurizio Gentilini
Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)

Gian Diego Carastro

La buona partecipazione è un diritto ed un dovere di ogni persona che abbia a cuore il bene comune. Soprattutto in tempi di emergenza sanitaria da coronavirus, è importante non dimenticare che la nostra democrazia repubblicana si basa sulla qualità della partecipazione dei cittadini. Queste settimane di clausura forzata possono spingerci a tornare con il cuore alla questione di come dare nuova linfa alla convivenza sociale, pacifica, generativa di cambiamenti, attenta a chi rischia di rimanere indietro, alla tutela dell’ecosistema.

23-03-2020
Autore: Gian Diego Carastro
PH.D. Membro di Argomenti2000 Senigallia

di Alfredo Battisti

Il taglio dei parlamentari ha provocato varie distorsioni nel sistema istituzionale.

Per riequilibrarlo, erano stati promessi diversi “correttivi”. Ovviamente mai adottati.

Autodromo di Monza, Gran Premio d’Italia. Al box del Cavallino Rampante, fiato teso e adrenalina che sfreccia nelle vene. Venti meccanici sono pronti a scattare per un rapidissimo pit-stop: rifornimento di carburante, sostituzione degli pneumatici, riparazioni, regolazioni meccaniche. Ciascuno con il proprio ruolo. Ciascuno agile, preciso, fondamentale.

09-09-2022
Autore: Alfredo Battisti
Giornalista Pubblicista

di Nino Labate

1)La Dc di Centro

Se ne è parlato tempo fa anche su questa testata, in occasione della scomparsa di Ciriaco De Mita. Un  intellettuale ..."magno-greco" quanto si vuole, ma altrettanto e indubbiamente, un rappresentante indiscusso e di spicco di quel partito politico di Centro  della nostra Prima Repubblica che fu la Democrazia Cristiana, occupando quello spazio centrale solo formalmente. Un Centro dichiarato ed esibito più per ragioni storiche, geopolitiche e filo-atlantiche, nonché  per comodità elettorali, anziché sostanzialmente praticato e perseguito nella concreta testimonianza culturale, politica  e parlamentare italiana.

09-08-2022
Autore: Nino Labate
Giornalista

Sottocategorie

Questo sito utilizza cookie tecnici, google analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie. Se rifiuterai, nel tuo pieno diritto secondo la norma GDRP, la tua navigazione continuerà all'esterno del sito, Buon Navigazione Meridianoitalia.tv