Politica

di Roberta Savino

Nel cuore di una crescente crisi migratoria globale, il Regno Unito si trova ad affrontare discussioni intense e drammatiche legate al suo discusso "Piano Ruanda." Questa proposta governativa, concepita per gestire il flusso di richiedenti asilo, è diventata un punto di conflitto politico, suscitando preoccupazioni sulle condizioni di accoglienza e sollevando questioni etiche riguardo ai metodi di valutazione dell'età dei migranti.

Questa proposta, volta a gestire il flusso di richiedenti asilo, ha attraversato diverse fasi legislative, suscitando preoccupazioni e critiche a livello nazionale e internazionale.

La votazione parlamentare del 12 dicembre scorso ha visto la Camera dei Comuni del Regno Unito approvare il disegno di legge governativo "Sicurezza del Ruanda (Asilo e Migrazione)" con 313 voti a favore e 269 contrari.  Questo atto legislativo è stato proposto per superare la recente decisione della Corte Suprema britannica che aveva bocciato il piano del governo di inviare migranti giunti via mare in Ruanda e provocato una crisi politica all’interno della maggioranza del governo capeggiato da Rishi Sunak.

27-12-2023
Autore: Roberta Savino
Avvocato in Londra

di Roberta Savino

L'avvento delle nuove tecnologie e l’espansione dell’internet hanno rivoluzionato radicalmente la nostra vita quotidiana, portando a un aumento straordinario nell'utilizzo dei servizi online in tutto il mondo. Tuttavia, insieme a questa crescente dipendenza dalla tecnologia, emergono nuove sfide relative alla sicurezza in rete, sia con riferimento ai prodotti tecnologici che dei servizi online in genere.

L'Unione Europea ha adottato una prospettiva progressista nei confronti della regolamentazione della tecnologia e della sicurezza online, con il Digital Service Act, Digital Market Act e il nuovo Regolamento generale per la sicurezza dei Prodotti (UE 2023/988). Questi regolamenti sono stati formulati con l'intento di mantenere il passo con l'evoluzione tecnologica e di garantire la sicurezza delle piattaforme e dei servizi online, nonché dei prodotti in genere, la cui definizione è stata estesa a ricomprendere software, ed altri prodotti intangibili, nonché quelli generati da intelligenza artificiale.

10-11-2023
 di Gianni Lattanzio
 "Putin fermi la guerra e Zelensky sia aperto a serie proposte di pace". Deve scuotere le coscienze il forte e concreto appello lanciato dal Papa di fronte all'andamento della guerra in Ucraina che definisce – con doverosa verità – "talmente grave, devastante e minaccioso, da suscitare grande preoccupazione". Il richiamo è preciso: si alzi in piedi il ghota della diplomazia per riprendersi la parola, che sembra ostaggio delle logiche delle armi, e si scuota anche il mondo dei media. Dopo tante discussioni e partigianerie, questo è davvero il momento per l'Europa di ritrovarsi unita a difendere, a ricostruire i valori della pace. Non servono nazionalismi "first", ma serve l'Umanesimo del vecchio continente.

04-10-2022
Autore: GIanni Lattanzio
Segretario Generale Istituto Cooperazione Paesi Esteri

di Alfredo Battisti

Lutto nazionale nel Regno Unito, per dieci giorni, e così anche nei Paesi che riconoscevano Elisabetta II come proprio Capo di Stato: il doveroso omaggio a colei che ha portato la Corona per 70 anni, traghettandola dall’Impero coloniale al Commonwealth delle Nazioni, e rendendo la Monarchia un istituto a proprio agio anche nelle mutate condizioni storiche.

Eppure ciò che stupisce è il cordoglio che proviene da terre straniere – certo amiche e alleate –, ma che va ben oltre il protocollo e assume una portata tale da “stonare” con il minor lutto portato per la morte dei propri Capi di Stato.

09-09-2022
Autore: Alfredo Battisti
Giornalista Pubblicista

di Giuseppe Morabito

Nell’estate 2022 l’Italia affronta la siccità, la probabile crisi energetica e quella di governo con conseguenti elezioni. L’Italia non è sola! la Gran Bretagna deve affrontare anche lei siccità e crisi energetica . La Germania sta affrontando una crisi energetica interamente autoprodotta, mentre la Francia deve affrontare una siccità estrema e sembrerebbe una crisi energetica a causa di guasti alle sue centrali nucleari oramai obsolete.
La causa profonda delle rispettive crisi che si aggiunge, e non è semplicemente conseguenza, al costo inaspettato e spaventoso della pandemia proveniente dalla Cina Popolare e, per alcuni analisti, è anche conseguenza del fallimento dei governi causato dall'incapacità/rifiuto di agire collettivamente. Per molti anni alcuni stati hanno agito per opportunità politica e l'Europa appare del tutto impreparata alle crisi che deve affrontare. Il Virus cinese (si spera non ne arrivino altri ancora peggiori da quel paese) e la guerra in Ucraina hanno rivelato quanto sia diventata centrale l’unità di intenti europea soprattutto in campo di difesa militare e civile, unità che ci deve essere anche a seguito delle dichiarate ottime ambizioni dell’appena definito nuovo Concetto Strategico della NATO del 2022.

12-08-2022
Autore: Generale Giuseppe Morabito
Membro del Direttorio della NATO Defence College Foundation

Sottocategorie

Questo sito utilizza cookie tecnici, google analytics e di terze parti. Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie. Se rifiuterai, nel tuo pieno diritto secondo la norma GDRP, la tua navigazione continuerà all'esterno del sito, Buon Navigazione Meridianoitalia.tv